Academy & Workshops

Impostare e sviluppare un’inchiesta collaborativa e crossborder

01 ottobre 2021 | 09.30 – 11.30 | Complesso San Paolo, Sala del Leccio

Workshop con Luca Rinaldi, Lorenzo Bagnoli, Riccardo Coluccini. Valevole per i crediti ODG

La condivisione e l’analisi di documenti, database, prove e appunti con i colleghi a livello internazionale diventa un asset importante per lo sviluppo e la valorizzazione delle inchieste giornalistiche.

Un lavoro che non si può improvvisare, ma che ha bisogno di una cassetta degli attrezzi definita, il settaggio di un’agenda comune e la declinazione dell’inchiesta in fase di pubblicazioni sui piani nazionali a seconda dei media di riferimento.

Partendo da alcune esperienze internazionali in questo campo, il workshop intende fornire indicazioni e consigli su come instaurare un network di collaborazione internazionale per svolgere inchieste collaborative o di data journalism cross-border su vari temi e come portare avanti il lavoro di inchiesta. Workshop a cura di Investigative Reporting Project Italy (IRPI).

Seminario valido ai fini della formazione continua dell’Ordine dei Giornalisti. È necessario registrarsi su piattaforma Sigef e presentarsi con 30 minuti di anticipo rispetto all’orario previsto. In caso di posti non prenotati tramite SIGEF, sarà possibile accedere all’incontro anche per i non iscritti all’Ordine dei giornalisti presentandosi all’ingresso prima dell’inizio dell’evento.

I relatori

Luca Rinaldi
Giornalista, entra in Irpi nel 2015 e dal 2020 è direttore responsabile di IrpiMedia per cui si occupa dello sviluppo dei progetti. Ha realizzato inchieste in particolare sul crimine organizzato, la sorveglianza digitale, la giustizia e l’ambiente. Ha lavorato per diverse testate nazionali online e cartacee e per la redazione dei programmi di Radio24.

Lorenzo Bagnoli
Giornalista, in Irpi dal 2012. Coordina alcuni dei progetti d’inchiesta del centro di giornalismo. Dal 2010 collabora con diverse testate nazionali e internazionali. I temi più seguiti sono immigrazione, criminalità organizzata transnazionale, crimini finanziari e corruzione. È international fellow di The Groundtruth Project e membro della Gitoc.

Riccardo Coluccini
Collabora come freelance con diverse testate online, tra cui Vice Italia e Wired Italia. Scrive di hacking, sorveglianza, diritti digitali e fa uso massiccio di richieste FOIA.