Talks & Presentations

Deplatforming e algoritmi: la nuova sfera pubblica privatizzata

3 ottobre 2021 | 17.00 – 18.45 | Collegio San Carlo, Teatro

Keynote speech di Jillian C. York. A seguire panel con Luca Zorloni, Arturo Filastò, Silvia Semenzin (in collegamento). Modera Philip Di Salvo

Le piattaforme di social media sono governate in modo poco trasparente e le decisioni di aziende come Facebook e Google in merito a moderazione dei contenuti possono avere importanti ripercussioni in termini di censura. Lo scorso gennaio, il deplatforming (la cancellazione dei profili) di Donald Trump in seguito all’assalto a Capitol Hill ha sollevato interrogativi sul potere nelle mani di queste aziende: si è trattato effettivamente di censura e di qualcosa di senza precedenti?

La discussione graviterà attorno alla necessità di comprendere, analizzare e regolamentare il potere degli algoritmi e le policy delle aziende della Silicon Valley in termini di moderazione dei contenuti, una pratica sempre più spesso automatizzata, al fine di mettere in luce l’effettiva libertà della rete oggi e i suoi limiti. Come viene esercitato il potere digitale da parte delle grandi aziende e quali sono le ripercussioni sulla sfera pubblica?

Il panel sarà aperto da una keynote di Jillian C. York, attivista della Electronic Frontier Foundation (EFF) e massima esperta di questi temi. In seguito, seguirà un panel di discussione con Silvia Semenzin (University of Amsterdam, in collegamento), Arturo Filastò (Tor Project/OONI) e Luca Zorloni (Wired). Modera: Philip Di Salvo (DIG).