Sostieni DIG. Sostieni il giornalismo investigativo.

Il Watchdog 2021, creato dall’artista Stefano Ricci.

Abbiamo 100 giorni per rendere il nostro festival migliore, più forte e più libero. Se credi che il giornalismo sia un valore importante per la società e per la democrazia, da oggi puoi aiutarci a sostenere la missione di DIG e la sua indipendenza, partecipando al crowdfunding per #DIG2021.

Il 100% delle donazioni raccolte attraverso questa campagna servirà a finanziare le attività di DIG Festival 2021: Unmute , che si terrà a Modena dal prossimo 30 settembre al 3 ottobre. Proiezioni, talk, dibattiti, lezioni, concerti e seminari di formazione: investiremo il ricavato di questa campagna dare la parola a voci poco rappresentati nel dibattito pubblico internazionale, ma non per questo meno importanti.

I soldi raccolti verranno utilizzati anche per finanziare un documentario di inchiesta attraverso il DIG Pitch, il nostro premio dedicato ai giornalisti freelance assegnato da una giuria internazionale.

In cambio di una donazione, a seconda del reward che sceglierai, potrai accedere a esperienze uniche durante il festival, alla visione dei migliori documentari dell’anno, oppure ottenere merchandise in tiratura limitata e una imperdibile stampa d’artista.

Sostieni DIG tramite il Crowdfunding su Produzioni dal Basso, qui.

Perché il tema del festival 2021 è Unmute?

La pandemia ha ristretto la nostra visione sul mondo, ha esasperato le distanze, ha occupato tutti gli spazi cognitivi e giornalistici, silenziando e cancellando storie e temi fondamentali.

Ovunque i broadcaster sono stati costretti a ridurre le produzioni, i freelancer e i reporter indipendenti hanno dovuto ripensare il senso stesso del proprio lavoro, incontrando nuove barriere e inesorabili pressioni. Nella penombra generata dall’emergenza continua, il racconto dei fronti caldi arriva da remoto, debole e disturbato, proprio mentre le disuguaglianze e gli assalti alla democrazia, ai diritti, alle libertà e all’ambiente si intensificano.

È tornato il momento di mettere l’informazione e il punto di vista al centro, amplificando le tante voci che per troppo tempo sono state messe in muto. Abbiamo così deciso di intitolare UNMUTE la settima edizione di DIG Festival.

«Togliere il muto», «smutare», quel gesto entrato in modo prorompente nelle nostre quotidianità per noi significa dare e alzare la voce, ascoltare, dialogare. Dal 30 settembre al 3 ottobre 2021 portiamo a Modena freelancer coraggiosi, attivisti e reporter sotto attacco, registi, studiosi e artisti che lottano per dare voce alle loro indagini, interpretazioni e narrazioni della realtà.

Daremo spazio a decine di storie, testimonianze, documentari e protagonisti del nostro tempo, in nome di una missione – quella del giornalismo di qualità – oggi più che mai necessaria e vitale per riprenderci gli strumenti con cui comprendere il mondo. Stay gold!