DIG Festival 2023: Don’t Give Up

DIG Festival 2023: Don’t Give Up si è tenuto a Modena dal 21 al 24 settembre 2023. Durante un centinaio di eventi in quattro giorni, abbiamo parlato di crisi climatica e indagine dei disastri ambientali, estremismi e guerre, disuguaglianze e fine del lavoro, criminalità organizzata e libertà di informazione, futuro di Internet e nuove resistenze. Una manifestazione sempre più ricca con talk, proiezioni, workshop, teatro, arte, musica, l’assegnazione dei DIG Awards 2023 e del DIG Pitch e che ha fatto registrare più di 10.000 presenze.

DIG Watchdog 2023 - Ana Juan
Il bellissimo Watchdog 2023 realizzato dall’artista spagnola Ana Juan. (© Ana Juan / DIG)

DIG Festival 2023: gli ospiti principali

Tra i grandi ospiti della nona edizione di DIG Festival la superstar del giornalismo francese Florence Aubenas, il critico dei media Cory Doctorow, il Procuratore della Repubblica Nicola Gratteri, il regista italo-svedese Erik Gandini, le artiste Ana Juan e Inga Levi, la Targa Tenco 2023 per la migliore opera prima Daniela Pes, i cineasti canadesi André-Line Beauparlant e Robert Morin ma anche Luciana Castellina, filosofa, giornalista e fondatrice del Manifesto e Edgarda “Eddi” Marcucci, militante e scrittrice.

A questi si sono aggiunti i giornalisti Manisha Ganguly (The Guardian), Gabriel Geiger (Lighthouse Reports), Jake Tacchi (BBC) Silvia Lazzaris (Will), Stella Levantesi (Desmog) e molti altri. Il Festival ha segnato anche l’inizio di una collaborazione con European Cartoon Awards e European Press Prize, prestigioso riconoscimento giornalistico internazionale, e JournalismFund.

I vincitori dei DIG Awards 2023

🏆 Investigative Long
Vincitore: Under poisoned skies
(Jess Kelly, 2023, Francia, 53’, BBC)

«”Under Poisoned Skies” è un film investigativo che costruisce un corpus di prove convincenti sul legame tra l’inquinamento dei giacimenti petroliferi e le malattie in Iraq, in particolare il cancro infantile. È girato magnificamente e fornisce un ritratto umano della comunità colpita, senza ridurla a vittima. Nonostante la forte attenzione su un problema locale è una storia con implicazioni globali».

🏆 Reportage Long
Vincitore:Inside Russia: Traitors and Heroes
(Anastasia Popova e Paul Mitchell, 2023, UK/Russia, 15’, BBC News)

Motivazione della giuria: «Gli autori sono riusciti a tracciare un quadro molto avvincente della Russia all’indomani dell’invasione dell’Ucraina. Mostrano come i russi abbiamo reagito alla guerra e come le loro vite siano state sconvolte. La giuria elogia gli autori soprattutto per il solido cast di personaggi che hanno coinvolto. L’ampia gamma di opinioni e reazioni ha consentito di sviluppare un resoconto vivido e pieno di contrasti. La giuria sottolinea anche la qualità della narrazione del reportage».

🏆 Investigative Medium
Vincitore: Philippines: Hell Behind Screens
(Jean-Baptiste Renaud e Lorraine de Foucher, 2023, Filippine, 24’, ARTE)

Motivazione della giuria: «”Philippines: Hell behind screens” è un reportage investigativo incisivo e senza compromessi sulle Filippine che svela lo streaming live degli abusi sessuali su bambini filippini da parte di predatori occidentali, che si sono intensificati durante la pandemia. È un resoconto scioccante, ben raccontato, che ci cattura fin dall’inizio e ci mostra gli orrori che questi bambini subiscono.»

🏆 Reportage Medium
Vincitore: Hunger in Tigray
(Charles Emptaz e Olivier Jobard, 2023, Francia, 24’, ARTE)

Motivazione della giuria: «Nel catturare, con assoluta chiarezza, la lotta straziante delle persone che soffrono la fame in uno stato d terribile indigenza in una zona di guerra remota e inaccessibile, Charles Emptaz e il suo team hanno compiuto un’impresa straordinaria. Grazie alla semplicità della narrazione e la potenza delle immagini, hanno trasmesso vividamente l’intensità dei crimini e delle sofferenze umane, che si disvelano in “Hunger in Tigray”».

🏆 Short
Vincitore: An Ordinary Massacre
(Charles Emptaz e Olivier Jobard, 2023, FR, 12’, ARTE)

Motivazione della giuria: «Un “massacro qualunque” seguito da un reportage incisivo nel Tigray, un ambiente difficile il cui accesso è incredibilmente limitato. La documentazione dei crimini di guerra e degli autori di tali crimini, insieme alle immagini finali che ci riportano sulla scena del crimine per una sua rivisitazione, è stata eseguita con perizia».

🏆 Audio e Podcast
Vincitore: Cold Front
(Merle Baeré e Frederik Hugo Ledegaard, 2023, Danimarca, 239’, Danish Broadcasting Corporation)

Motivazione della giuria: «Abbiamo deciso di premiare Cold Front, un’inchiesta condotta con coraggio e perseveranza in grado di portare alla luce fatti prima ignoti. Lo fa partendo dal materiale audio, aspetto non secondario che mette in evidenza come il podcast fosse il mezzo più adatto a raccontare questa storia. I documenti e la narrazione sono tenuti assieme da un sound design ricercato che dà all’ascoltatore la sensazione di aver sentito un’opera completa in tutte le sue parti. Tra gli elementi che hanno determinato la scelta della giuria c’è l’importanza del lavoro collaborativo tra giornalisti di diversi Paesi, senza il quale l’indagine non avrebbe prodotto gli stessi risultati. Infine è importante sottolineare che questo progetto è nato all’interno del servizio pubblico: speriamo che questo premio sia di incoraggiamento anche per le aziende di servizio pubblico di altri Paesi per ricordarsi del loro mandato e non farsi distrarre dai canti delle sirene del nuovo mercato dell’audio».

🏆 DIG Pitch
Vincitore: “Luana, ragazza”
(Ernesto Pagano, Lorenzo Cioffi, Claudia Torrisi, Italia)

Motivazione della giuria: «La giuria è stata sorpresa da dieci brillanti proposte, ma alla fine ha stabilito con chiarezza un unico vincitore. Una presentazione credibile su un argomento difficile, eterno e vasto, che viene messo in luce quasi casualmente attraverso la tragica morte di una giovane madre single».

🏆 Watchdog Award
Non assegnato

Le giurie dei DIG Awards 2023

Giuria Video → Florence Aubenas, Mandy Chang, Manisha Ganguly, Tim Travers Hawkins, Édouard Perrin, Coşkun Aşar, Francesca Panetta, Maria Bonsanti, Axel Björklund, Marco Nassivera.

Giuria Audio → Angelo Miotto, Adèle Humbert, Giulia Nucci, Andrea De Cesco, Jonathan Zenti.

Il video di DIG Festival 2023

Le immagini di DIG Festival 2023

Le fotografie sono di Barbara Pasquariello.