01 giugno 2019 | 22.30 | Piazzale Ceccarini

Quello che i social non dicono. The Cleaners

Proiezione del film finalista 2019 nella sezione Masters, con presentazione di Philip Di Salvo (Wired, EJO) e Jillian York (Electronic Frontier Foundation). Ingresso gratuito.

Screenings & Awards

DIG Awards “Masters”, proiezione
Quello che i social non dicono. The Cleaners
di Hans Block e Moritz Riesewieck
Germania/Brasile 2018, 88′
presentazione di Philip Di Salvo e Jillian York

Ai loro esordi social network come Facebook, YouTube e Twitter si presentavano come i fautori di una comunità globale, finalmente libera da confini geografici e vincoli economici.

Più comunicazione, più conoscenza: questa era l’idea. Un’idea che negli ultimi tempi ha iniziato a scricchiolare, con i social network costretti a difendersi dalle intrusioni della propaganda terroristica e dal diffondersi di opinioni sempre più violente.

Per censurare i contenuti controversi, sono state emanate leggi e definite linee guida, ma i giganti della Silicon Valley hanno a cuore i loro segreti e ognuno di loro mantiene il riserbo sulle regole e sulle procedure usate per verificare l’adeguatezza dei contenuti.

Se i criteri da utilizzare vengono stilati in California, chi li fa applicare si trova dall’altra parte dell’oceano, a Manila. È nelle Filippine infatti che hanno sede i quartieri generali della censura online, ed è che qui che decine di migliaia di ragazzi lavorano come spazzini digitali, per esaminare in turni da dieci ore un numero vertiginoso di immagini e video problematici.

Con la loro indagine esclusiva, Hans Block e Moritz Riesewieck portano alla ribalta questo mondo nascosto, mostrando come internet si sbarazza di violenza, pornografia e contenuti politici non graditi. Chi controlla ciò che vediamo e cosa pensiamo? A presentare il film sono due esperti di diritti digitali e libertà di parola, Philip Di Salvo e Jillian York.