01 giugno 2019 | 18.30 | Piazzale Ceccarini

Da ‘No Logo’ al ‘New Green Deal’: intervista a Naomi Klein

Attivista, ecologista, professoressa, Naomi Klein è una delle voci più premiate e potenti del giornalismo nordamericano. Ingresso gratuito.

Talks & Presentations

Nota per il best seller No Logo e per successi editoriali come Shock economy, Shock politics e Una rivoluzione ci salverà, Naomi Klein è una delle voci più premiate del giornalismo nordamericano.

Firma del New York Times e di testate come The Nation e The Intercept, nonché docente della Rutgers University, è tradotta in trentacinque lingue ed è conosciuta in tutto il mondo per le sue analisi acute delle società del terzo millennio.

Nei suoi saggi ha affrontato, spesso anticipandole, alcune delle questioni centrali del nostro tempo, dal lato oscuro della globalizzazione alla crisi del neoliberismo, dalle tensioni interne alle democrazie occidentali sino ai pericoli del riscaldamento globale: coautrice del Leap Manifesto, testo di riferimento dell’ecologismo canadese, è stata chiamata da papa Francesco in Vaticano per intervenire sui temi dell’enciclica Laudato si’.

Al DIG Festival è presente in doppia veste, come presidente di giuria dei DIG Awards e come ambasciatrice del giornalismo d’inchiesta. In un’intervista in piazza, racconta la sua visione del mondo partendo dai libri più recenti, Battle for Paradise, viaggio in una Porto Rico travolta da uragani e malapolitica, e l’imminente On Fire, appello a un new deal dall’anima verde.