Short

Riservata a opere, edite e inedite, della durata massima di 12 minuti; sono ammesse inchieste e reportage, trasmessi in televisione o pubblicati sul web.

Extreme Violence is Driving Salvadoran Girls to Kill Themselves

Almudena Toral | Univision

Marìa, una ragazza salvadoregna, ha tentato il suicidio a 15 anni. Nel paese con il più alto tasso di femminicidi nella regione più violenta al mondo, molte giovani ragazze si tolgono la vita senza che nessuno se ne accorga. E l’età delle vittime si sta abbassando. In mezzo a povertà e violenza, dove gang agiscono con una brutalità ormai normalizzata, quelle che riescono a fuggire lo fanno solo dopo averci provato fino allo stremo.

Se vuoi prenotare i biglietti per la proiezione di questo short doc durante DIG 2020, clicca qui.

Turkey’s Ghost Ships

Benjamin Strick | BBC Africa Eye

Il 24 gennaio, una nave di nome Bana è salpata dalla Turchia. Quattro giorni dopo, la nave è sparita dai radar. Dov’è finita? Che cosa stava trasportando? E perché questa storia è così importante?

Se vuoi prenotare i biglietti per la proiezione di questo short doc durante DIG 2020, clicca qui.

Blacklisted

Marja Grill, Carolina Jemsby | SVT

La Svezia si fregia spesso di essere uno dei paesi più trasparenti e meno corrotti al mondo. Ma quando due reporter iniziano a indagare sul settore pubblico e sulle compagnie con cui fanno affari, scoprono che un’enorme quantità delle agenzie di stato ha concluso affari milionari con compagnie proibite e illegali, colpevoli di avere intascato tangenti in paesi in via di sviluppo.

Se vuoi prenotare i biglietti per la proiezione di questo short doc durante DIG 2020, clicca qui.

Yemen Unveiled

Matteo Bastianelli | INSIDE OVER

Il conflitto tra i ribelli sciiti Houthi supportati dall’Iran e il governo sunnita in Yemen supportato dalla coalizione guidata dall’Arabia Saudita dura da quasi 4 anni e ha causato la morte di 17.000 persone. Secondo l’ONU, in una nazione di quasi 29 milioni di personei, 22 milioni yemeniti hanno bisogno di assistenza umanitaria. In questo contesto, la popolazione sta resistendo in condizioni disumane, presa di mira intenzionalmente da bombardamenti aerei, missili, cecchini, sparatorie, mine antiuomo e proiettili vaganti. La sanità pubblica yemenita è vicina al collasso, costretta a chiedere aiuto alle organizzazioni umanitarie per provvedere alle cure mediche, e il paese è sull’orlo della carestia. Ad oggi, circa 85.000 bambini sono morti di fame. Un mosaico di storie dalla guerra dimenticata in Yemen, vista attraverso gli occhi di operatori umanitari e civili, intrappolati in una vita di violenza e malattia.

Se vuoi prenotare i biglietti per la proiezione di questo short doc durante DIG 2020, clicca qui.