9 Ottobre 2020 | 09.30 – 11.30 | Ago Fabbriche Culturali

Revenge Porn, Deepfake e sessismo nella copertura mediatica

Con Laura Carrer, Virgin & Martyr, Valerio Bassan. Valevole per i crediti Odg

Academy & Workshops

Questo workshop è prenotabile da giornalisti regolarmente iscritti all’albo attraverso piattaforma SiGef.

La violenza e la discriminazione online sono temi sempre più presenti nell’agenda mediatica. Numerosi sono infatti i casi in cui ricerche e studi di vario genere (associazioni, istituzioni) hanno sottolineato la necessità di fornire una chiara definizione del fenomeno coinvolgendo innanzitutto la cittadinanza, senza però dimenticare che spesso sono gli operatori dell’informazione a sottovalutare il loro ruolo e una deontologia che impone la necessità di evitare di diventare cassa di risonanza di discriminazione. In merito, l’Unesco ha redatto linee guida che aiutino i giornalisti sia a relazionarsi con situazioni delicate come la violenza di genere, sia successivamente a darne conto ai cittadini.

Come dovrebbe comportarsi con le sue fonti il reporter che decide di coprire tematiche delicate come queste? Che tipo di approccio deve avere il giornalista quando discute di casi di condivisioni non consensuali di materiale intimo? Come si evita di finire nel victim blaming? Cosa sono e come si devono affrontare le conseguenze dei deepfake utilizzati come strumento per attaccare e umiliare le donne e le minoranze? Workshop con Laura Carrer (Transparency International Italia, Hermes Center), Greta Elisabetta Vio e Greta Tosoni (Virgin & Martyr, progetto di divulgazione che si occupa di sessualità, corpi e inclusività sia nel digitale che offline), Valerio Bassan (giornalista e digital strategist, membro del Direttivo di DIG). Valevole per i crediti Odg.